14-16 gennaio 2021: RESERVES @ Congresso Nazionale SIPed ‘La responsabilità della pedagogia nelle trasformazioni dei rapporti sociali. Storia, linee di ricerca e prospettive’

Il Congresso Nazionale SIPed ‘La responsabilità della pedagogia nelle trasformazioni dei rapporti sociali. Storia, linee di ricerca e prospettive’, che si è tenuto dal 14 al 16 gennaio 2021 in modalità telematica, ha ospitato due presentazioni relative a RE-SERVES e agli esiti emersi dalle Revisione Sistematiche della letteratura prodotte nei WP 1 (Impegno Civico e Sociale) e 2 (Alleanze educative).

Francesca Rapanà (WP1) ha esplorato le diverse pratiche di collaborazione tra scuola e territorio analizzate in letteratura soffermandosi sull’idea di cittadinanza sottesa.

Fabrizio Chello (WP2) ha proposto alcune riflessioni sul processo di definizione di un oggetto di ricerca al di là della cosiddetta “guerra tra paradigmi” a partire dai risultati della revisione della letteratura scientifica sui comportamenti antisociali degli adolescenti.

 

 

4 dicembre 2020: Presentazione al Seminario Internazionale SIPED ‘La ricerca pedagogica italiana’

Marcella Milana, coordinatrice nazionale di RE-SERVES, ha presentato il disegno generale e i primi esiti del progetto, in particolare quanto emerso dalle cinque Revisioni Sistematiche della letteratura già concluse, nell’ambito del Seminario Internazionale SIPED ‘La ricerca pedagogica italiana: progetti nazionali e internazionali in dibattito’, che si è tenuto il 4 dicembre 2020 in modalità telematica.

Guarda il video!

 

 

19-20 novembre 2020: II workshop metodologico. Il posizionamento epistemologico

Il 19 e il 20 novembre 2020 le unità di ricerca hanno preso parte al II Workshop Metodologico per confrontarsi sui presupposti epistemologici sottesi al lavoro delle diverse unità di ricerca e far emergere eventuali specificità delle singole unità.

Rispetto agli elementi di continuità emerge una comune visione a livello ontologico, gnoseologico ed epistemologico che si esplicita nel fatto che:

  • la conoscenza è sempre intesa come attività critico-narrativa e, dunque, relazionale; per questo è necessario valorizzare i soggetti della ricerca e il loro modo di significare il mondo;
  • la ricerca ha il fine di comprendere i fenomeni per cambiarli/intervenire/migliorare le pratiche educative, e quindi ha una valenza politica.
  • alcune parole-chiave ritornano costantemente a delineare un orizzonte comune: transazione, interpretazione, intersoggettività, e comprensione.

Ci sono anche alcune specificità che riguardano soprattutto il piano metodologico, gli strumenti di raccolta e analisi dei dati, e che saranno oggetto di discussione in incontri futuri.

Il gruppo ha avuto anche occasione di confrontarsi sullo stato dell’arte della ricerca empirica e sull’impatto della pandemia sulle attività di ricerca.

16 ottobre 2020: II seminario interno. I 4 costrutti chiave del progetto

Le unità di ricerca di Verona, Napoli, Enna e Roma si sono riunite nuovamente in modalità virtuale il 16 ottobre 2020 per partecipare al II seminario interno.

Durante l’incontro sono state presentate alcune riflessioni di natura filosofica su quattro costrutti chiave del progetto di ricerca – vulnerabilità, marginalità, amicizia e solidarietà – di cui il gruppo ha poi esplorato gli impliciti pedagogici.

Qui sono disponibili i testi sviluppati in dialogo tra Tommaso Tuppini, Federico Leoni (Università di Verona), Alessandro Mariani e Cosimo di Bari (Università di Firenze), che sono stati presentati al seminario.

A seguire, i partecipanti hanno condiviso lo stato dell’arte delle ricerche empiriche in corso e delle eventuali rimodulazioni dovute all’emergenza pandemica in atto.

Eden annual conference

Re-Serves alla European Distance and E-learning Network (EDEN) Annual Conference 2020 – 21 al 24 Giugno 2020

In occasione della European Distance and E-learning Network (EDEN) Annual Conference 2020, che si è tenuta dal 21 al 24 Giugno 2020, Francesco Agrusti, che coordina l’unità di ricerca afferente all’Università Roma 3, ha presentato il progetto RE-SERVES con un’attenzione particolare all’azione di ricerca focalizzata sull’inclusione dei giovani NEET (WP3).

Il contributo, ospitato nella sessione SYNERGY (24 giugno) è disponibile su YouTube.

Eden annual conference 2020

 

Programma della conferenza

Università di Verona - Polo Universitario Santa Marta

1-2 ottobre 2019: I incontro di progetto. Avvio di RE-SERVES

La prima giornata è servita per iniziare a costruire un linguaggio e un metodo comune, confrontarsi sulle azioni di ricerca che ogni unità svilupperà, nel corso del progetto, e su alcune questioni di interesse comune, nonché a  condividere procedure operative, tra cui l’ottenimento dell’approvazione da parte dei Comitati Etici dei rispettivi Dipartimenti.

Il giorno successivo il gruppo ha partecipato al primo seminario interno, pensato come un momento di formazione e confronto sulla Systematic Review, cui le quattro unità di ricerca si dedicheranno nei primi mesi del progetto.

Il seminario è stato condotto da Rita Marzoli, responsabile della Biblioteca e del Centro di Documentazione dell’INVALSI (Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione) e da Luca Ghirotto, ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Umane dell’Università di Verona.